Auto, +11,3% immatricolazioni a luglio in Gran Bretagna

Nei sette mesi il calo è del 42%

Redazione ANSA ROMA

Le vendite di auto nuove iniziano a riprendersi con la riapertura delle concessionarie in tutto il Regno Unito, anche se le immatricolazioni dei sette mesi sono ancora in calo del 42%. Le nuove immatricolazioni di autoveicoli nel Regno Unito sono aumentate dell'11,3 per cento su base annua a luglio grazie alla ripresa della domanda dopo mesi di chiusura. In totale sono state immatricolate 174.887 nuove auto - rispetto alle 157.198 di luglio 2019 - durante il settimo mese. Nonostante il recupero, le immatricolazioni per l'anno in corso sono ancora in calo del 41,9 per cento, secondo gli ultimi dati della Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT), con 828.389 auto nuove immatricolate finora nel 2020, rispetto a 1.426.443 di lo stesso punto nel 2019.La SMMT ora prevede che il totale delle immatricolazioni di auto nuove per tutto il 2020 sarà del 30% in meno rispetto a quello del 2019, rappresentando circa 20 miliardi di sterline di vendite di auto nuove perse. Le registrazioni private hanno registrato il maggiore aumento a luglio, aumentando del 20,4 per cento su base annua. La flotta è cresciuta del 5,2 per cento, mentre le immatricolazioni di auto nuove per affari sono diminuite dell'11,8 per cento, passando da 3.517 a 3.101. Ibridi plug-in e veicoli completamente elettrici hanno raggiunto una quota del 9% del nuovo mercato automobilistico a luglio, rappresentando una domanda stabile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie