Genesis sbarca con berline e suv premium anche in Europa

Brand di lusso del Gruppo Hyundai punta su gamma riprogettata

Redazione ANSA ROMA

Il Gruppo Hyundai ha deciso di allargare i mercati in cui viene distribuito il brand premium Genesis, attualmente riservato agli Stati Uniti e alla Corea del Sud, e aggiungere alla importante offensiva dei modelli elettrici ed elettrificati delle marche Hyundai e Kia anche una gamma (inizialmente ristretta) di berline e suv di fascia 'alta'. Il primo Paese europeo a vedere le Genesis circolare sulle strade dovrebbe essere, già nel 2021, la Gran Bretagna, ma in rapida successione - con la Germania in cima alla lista - modelli come le berline G70 (questa anche in variante anche wagon), G80 e G90 oltre al suv premium GV80 potrebbero essere venduti anche in Italia, probabilmente con una rete indipendente di concessionarie.La decisione arriva sulla scia del grand successo che Genesis sta ottenendo, nella sua ultima 'release', negli Stati Uniti e in Corea. In quest'ultimo Paese, dopo anni di risultati altalenanti, sono state totalizzate (nonostante il Covid) 10mila immatricolazioni al mese nel primo quadrimestre, tanto che il Gruppo Hyundai si attende di battere a fine 2020 il record di 100mila Genesis immatricolate. Tra le 'armi' ultimate dalla Casa coreana per riposizionare la propria gamma vi sono la completa rivisitazione stilistica - anche con il contributo dell'italiano Filippo Perini, ex Lamborghini e Italdesign e ora head of design presso Genesis Advanced Design Europe -e l'innalzamento delle qualità dinamiche, in questo caso per il lavoro di Albert Biermann, attuale responsabile ricerca e sviluppo, proveniente da Bmw M.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie