Volvo C40, da qui parte rivoluzione elettrica svedese

Nata per essere solo elettrica, apre strada a svolta del marchio

Redazione ANSA MILANO

Volvo l'aveva anticipata come inizio di una nuova era per il marchio e con C40 Recharge ufficializza il nuovo corso. Il nuovo modello della casa svedese è nato per essere solo elettrico, quindi no motori a propulsioni e no ibrido, in linea con l'obiettivo 2030 di cominciare a produrre solo auto a propulsione elettrica.

"Per noi di Volvo ogni promessa è un impegno - ha detto Michele Crisci, Presidente di Volvo Italia - e come avevamo detto, dal 2019 tutte le auto che abbiamo presentato hanno avuto a che fare con il processo di elettrificazione. Oggi C40 è la nuova stella della nostra gamma che sarà solamente elettrica". Il futuro del marchio è quindi scritto nella direzione delle zero emissioni e con il nuovo SUV, ma dal profilo più basso rispetto alla media e nato sulla piattaforma CMA, Volvo passa alla seconda fase del processo già iniziato lo scorso anno con la presentazione della XC40. "La C40 Recharge rappresenta il futuro di Volvo e indica chiaramente dove stiamo andando - ha dichiarato Henrik Green, chief technology officer - perché è completamente elettrica, viene offerta solo online con un comodo pacchetto di assistenza e sarà disponibile per una consegna rapida". A caratterizzate in modo distintivo la nuova arrivata è la sezione posteriore, dove spicca un disegno rivisto delle luci che si raccordano alla linea più bassa del tetto, mentre il design del frontale introduce un nuovo volto per le Volvo elettriche e include proiettori ad avanzata tecnologia pixel. All'interno, la C40 Recharge garantisce la seduta alta, ovvero la preferita dalla maggior parte di coloro che scelgono una Volvo, ed è disponibile in una gamma di tonalità e con opzioni di finiture che sono esclusive per questo modello. È inoltre il primo modello Volvo con interni completamente leather-free. All'avanguardia è anche l'impianto di infotainment, sviluppato congiuntamente con Google e basato sul sistema operativo Android. Un utilizzo dei dati illimitato permette una connettività di livello superiore e consente alla C40 di ricevere aggiornamenti del software in modalità 'over-the-air'. Il sistema di propulsione è composto da due motori elettrici, uno sull'asse anteriore e uno sul posteriore, alimentati da una batteria da 78 kWh che può essere caricata velocemente all'80% in circa 40 minuti. Offre un'autonomia prevista di circa 420 km, che andrà a migliorare nel tempo grazie agli aggiornamenti over-the-air del software.

Come già annunciato, la C40 Recharge completamente elettrica sarà disponibile solo online e verrà fornita ai clienti con un pacchetto di servizi che include voci come l'assistenza, la garanzia, il soccorso stradale, così come l'assicurazione e le opzioni di ricarica domestica. La C40 Recharge entrerà in produzione questo autunno e sarà costruita insieme alla XC40 Recharge presso lo stabilimento Volvo Cars di Ghent, in Belgio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie