Acetaie Aperte,evento per rinascita food valley modenese

Manifestazione del 27 settembre coinvolge 30 luoghi produzione

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 22 SET - Un'intera giornata alla scoperta dei luoghi di produzione per simboleggiare la rinascita del distretto e della food valley modenese dopo l'emergenza Covid: a proporla il 27 settembre con la nuova edizione di "Acetaie Aperte" sono il Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico di Modena Igp e il Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop. "L'evento di punta del calendario annuale delle attività divulgative e promozionali dei due Consorzi" vede - spiega una nota - la partecipazione di 30 acetaie. "Il distretto modenese- spiega Mariangela Grosoli, presidente del Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico di Modena Igp- ha dovuto superare negli ultimi dieci anni due situazioni che avrebbero potuto metterlo in ginocchio, un terremoto nel 2012 che ha danneggiato molte strutture ed una pandemia nel 2020 che ha bloccato la circolazione di persone e merci tra i Paesi del mondo per molti mesi. Siamo stati messi- aggiunge- a dura prova più volte, ma ne siamo usciti sempre più forti di prima. Modena ed i modenesi non si arrendono, confermare l'appuntamento con Acetaie Aperte è per noi il modo migliore per ribadire che ci siamo". "La perseveranza- commenta Enrico Corsini, presidente del Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop- nel continuare a portare avanti il proprio lavoro, resistendo in mezzo alle difficoltà oggettive di gestione intervenute con l'emergenza Covid, è l'atteggiamento che ha caratterizzato negli scorsi mesi l'attività dei produttori. I quali oggi sono pronti ad aprire di nuovo con visite guidate, nel pieno rispetto delle prescrizioni di sicurezza, le porte dei propri impianti di produzione, non solo ai visitatori, ma idealmente a tutto il mondo". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie