Riapre il Colosseo, "segno di speranza e rinascita"

Russo, accoglienza, accessibilità e sicurezza per i visitatori

di Francesca Pierleoni ROMA

Dopo 84 giorni di chiusura per il lockdown, "oggi riapre il Colosseo, luogo del cuore e dell'anima, un simbolo per la cultura, l'Italia e il mondo. Vogliamo che questo sia un segno di speranza, pace e rinascita". Lo dice ai giornalisti la direttrice del Parco Archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo, poco prima dell'ingresso dei primi visitatori all'Anfiteatro Flavio. Un ritorno al pubblico in sicurezza: si entra con prenotazione obbligatoria e acquistando il biglietto online, per singoli e gruppi fino al 14 persone, che entreranno ogni 15 minuti e saranno sempre accompagnati. All'ingresso si trovano termoscanner intelligenti che, oltre a misurare la temperatura, riconoscono se il visitatore porti o no la mascherina e dispenser di gel disinfettante; gli ascensori vengono costantemente sanificati. Sulla piazza inoltre c'è una postazione sanitaria mobile di Asl Roma 1.
"La visita è nel segno dell'accoglienza, dell'accessibilità e della sicurezza - aggiunge Alfonsina Russo -. Siamo pronti ad accogliere il nostro pubblico proprio per farlo emozionare". Gli orari di apertura sono leggermente cambiati, ora vanno dalle 10.30 alle 19.15, "per non gravare sull'ora di punta della mobilità". Si inizia in questa fase "una sperimentazione che andrà avanti fino al 30 giugno, poi valuteremo se ampliare sia gli orari sia i servizi. Stiamo studiando anche la possibilità di visite serali, a tema e eventi musicali". Oltre al biglietto da 16 euro valido 24 ore viene introdotto per la prima volta il biglietto 'Art' al costo di 9.50 euro, usufruibile tutti i giorni dalle 14: "Un'agevolazione rivolta soprattutto ai residenti, che potranno godere a passo lento del Colosseo, ma anche del Foro Romano e del Palatino". Per visite consapevoli è anche a disposizione un'app da scaricare gratuitamente.
Due i percorsi a disposizione: 'Il Colosseo si racconta', che prevede l'affaccio ai sotterranei del primo ordine, la salita al secondo ordine; l'attraversamento dell'esposizione permanente sulla storia del monumento dall'inaugurazione nell'80 d.C. fino al 20/o secolo e l'affaccio alla terrazza Valadier, per un tempo stimato di circa 45 minuti. Per il biglietto Art, invece, c'è il percorso Colosseo Arena, che consente la visita nel primo ordine, l'arrivo sull'arena e l'affaccio ai sotterranei con il regalo per il visitatore delle scoperte fatte durante il lockdown: graffiti che raccontano la storia del Colosseo nel periodo dell'abbandono, dal medioevo al 1600 circa, in cui il monumento era quasi un quartiere residenziale.
Per il Foro romano, invece, sono previsti quattro percorsi: la piazza del Foro Romano, con la visita alle Basiliche Emilia e Giulia (40 minuti di durata); 'Passeggiando sulla via Sacra' (un'ora e mezza); la visita al Palatino (due ore); Alle origini di Roma. "Con il lockdown si è interrotto il rapporto vivificante con nostro pubblico. Avevamo in media 20 mila visitatori al giorno, tra Colosseo, Palatino e Foro Romano. Lo scorso anno abbiamo chiuso con 7 milioni e mezzo di visitatori - sottolinea la direttrice -. Oggi riprende quel dialogo, speriamo di avere un pubblico numeroso e auspichiamo che questo sia un cambiamento in positivo verso un turismo sempre più sostenibile e compatibile con il benessere della città e dei cittadini". Ovviamente "in questa fase (si pensa ci saranno circa 1300 visitatori al giorno tra Colosseo, Foro Romano e Palatino) ci aspettiamo un pubblico di romani, di prossimità, poi quello delle altre regioni e più in là anche la ripresa del pubblico internazionale che rappresenta il 70% dei nostri visitatori".
Alla riapertura simbolica dei cancelli, c'erano, tra i primi visitatori, Francesco e Natalia, sorridente coppia di mezz'età che aspettava da giorni questo momento. "Sono molto emozionato, oggi abbiamo il Colosseo tutto per noi... abitiamo a Cinecittà, ero venuto a visitare il Colosseo da ragazzo e poi non ho avuto più occasione e lei lo desiderava tanto", spiega Francesco, che si commuove quando aggiunge che per lui entrare al Colosseo è "un abbraccio. Dobbiamo dimostrare al mondo chi siamo". 
   

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it
  • Errore 404 - Pagina non trovata

Errore 404 - Pagina non trovata

La cause per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono principalmente le seguenti:

  • un URL digitato male;
  • un segnalibro/bookmark datato;
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca;
  • un link interno interotto sfuggito al webmaster.

Se vuoi segnalare il problema scrivici. Grazie



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie