Genova riparte dal Ducale con l'emozionante Michelangelo

Bertolucci, spero sia ripartenza o vera presa di coscienza

Redazione ANSA GENOVA

(ANSA) - GENOVA, 01 FEB - E' stata il direttore di Palazzo Ducale Serena Bertolucci a fare gli 'onori di casa' per la mostra 'Michelangelo. Divino artista' che riapre i battenti dopo che, con l'inaugurazione fissata per il 21 ottobre, è stata fatta 'dormire' per quattro mesi a causa del covid. Bertolucci, che ha fatto la guida per il primo di tre gruppi da dodici visitatori, si è detta "emozionata e felice. Questa è una mostra strepitosa, e dover raccontare tutto quello che può dire è davvero impegnativo. Ma sono davvero felice perché finalmente rivediamo il pubblico".
    Il Ducale, pur a porte chiuse, non ha mai smesso di lavorare.
    "Siamo andati on line con moltissimi incontri perché volutamente non abbiamo modificato il nostro programma. Questo è importante dirlo, perché anche se una mostra resta chiusa ha bisogno di mille cure. Speriamo che sia la ripartenza. E se non sarà speriamo che sia una presa di coscienza. Si è parlato poco di cultura in questo periodo. Se non sarà ripartenza spero sia davvero una presa di coscienza". Emozionati anche i primi due visitatori, arrivati mezz'ora prima dell'apertura. "Siamo ancora preoccupati per quello che vediamo intorno - hanno detto Grazia e Piero Morganti - e siamo certi che sia necessario fare ancora molta attenzione. Ma con le precauzioni giuste oggi ci facciamo questa carezza". La mostra al Ducale, la più ampia mostra autografa di Michelangelo che sia mai stata allestita, sarà prorogata fino al 2 maggio. (ANSA).
   

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it
  • Errore 404 - Pagina non trovata

Errore 404 - Pagina non trovata

La cause per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono principalmente le seguenti:

  • un URL digitato male;
  • un segnalibro/bookmark datato;
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca;
  • un link interno interotto sfuggito al webmaster.

Se vuoi segnalare il problema scrivici. Grazie



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie