Gallerie Accademia riaprono con capolavoro L.Lotto

Prorogato prestito da Vienna della "Sacra Conversazione"

Redazione ANSA VENEZIA

(ANSA) - VENEZIA, 02 FEB - L'esposizione di uno dei capolavori assoluti della pittura rinascimentale, la "Sacra Conversazione con i santi Caterina e Tommaso" di Lorenzo Lotto, del 1526/28, è l'evento per la riapertura al pubblico delle Gallerie dell'Accademia di Venezia, con il passaggio del Veneto in zona gialla, da lunedì 8 febbraio.
    Fino al 21 febbraio i visitatori potranno scoprire l'opera, che era arrivata in laguna a metà ottobre dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, dove sarebbe dovuta rientrare il 17 gennaio, ma è stata esposta al pubblico per pochissimo tempo. Grazie alla proroga concessa dall'istituzione viennese, sarà possibile, solamente per due settimane, ammirare uno dei dipinti più straordinari della pittura del Rinascimento, esempio della maestria pittorica di Lotto.
    Il prestito si inserisce all'interno dell'iniziativa "Un capolavoro per Venezia" lanciata dalle Gallerie dell'Accademia, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, per esporre a rotazione alcuni dipinti provenienti dai maggiori musei internazionali.
    "Le Gallerie dell'Accademia ripartono così con questa occasione imperdibile - commenta il direttore, Giulio Manieri Elia - accogliendo il pubblico con un capolavoro di somma bellezza, una elegia campestre in un paesaggio idilliaco, una pausa sotto l'ombra di un albero, prima di riprendere il cammino, un'immagine di rara intensità e di confortante ristoro come solo l'arte, soprattutto di questa eccezionale qualità, può permettere". (ANSA).
   

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it
  • Errore 404 - Pagina non trovata

Errore 404 - Pagina non trovata

La cause per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono principalmente le seguenti:

  • un URL digitato male;
  • un segnalibro/bookmark datato;
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca;
  • un link interno interotto sfuggito al webmaster.

Se vuoi segnalare il problema scrivici. Grazie



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie