In fiamme la casa di David Love III a St.Simon Island

Immobile distrutto, americano illeso. "Sono fortunato"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - La casa di David Love III - golfista statunitense con 24 successi sul PGA Tour - di St.Simon Island (Georgia, Stati Uniti) è stata completamente distrutta da un incendio.
    "Io e mia moglie Robin fortunatamente stiamo bene". Queste le rassicurazioni del player statunitense.
    Le fiamme sarebbero divampate venerdì scorso nel garage dell'immobile del 56enne americano, illeso. A chiamare i soccorsi è stato proprio David Love III, e ad intervenire sul posto tre automezzi dei vigili del fuoco che non sono però riusciti a domare l'incendio. E adesso sul caso indaga l'autorità giudiziaria.
    "Siamo grati ai soccorritori - ha spiegato ancora Love III - che hanno provato in ogni modo a salvare la nostra casa in un momento di grave emergenza sanitaria in tutto il mondo. Mentre tutti nella nostra famiglia sono rattristati per la casa distrutta io mi ritengo una persona fortunata".
    Davvero un colpo duro per Love III - tra il 1992 e il 2004 per 450 settimane tra i primi 10 giocatori del ranking mondiale - che da oltre 20 anni viveva nella sua villetta a St.Simon Island, nella contea di Glynn. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA