Percorso:ANSA > Legalità > Home

'Ndrangheta: arrestati 13 imprenditori e sequestrati beni

Tredici imprenditori sono stati arrestati dalla Guardia di finanza di Reggio Calabria perché accusati di essere affiliati alle più importanti cosche di 'ndrangheta della piana di Gioia Tauro. I militari hanno anche sequestrato 23 società e beni per un valore complessivo di circa 56 milioni di euro ed effettuate oltre 50 perquisizioni tra Calabria, Veneto, Lombardia.

Mafia: strage Capaci, Pm Caltanissetta chiede 3 ergastoli

Per la strage di Capaci, costata la vita al giudice Giovanni Falcone, alla moglie Francesca Morvillo e a tre poliziotti della scorta, la Procura di Caltanissetta ha chiesto la condanna all'ergastolo dei boss Cosimo D'Amato, Giuseppe Barranca e Cristoforo Cannella. Dodici anni sono stati chiesti per il pentito Gaspare Spatuzza che con le sue dichiarazioni ha reso possibile la riapertura dell'inchiesta. Il processo si svolge, in abbreviato, davanti al gup Davide Salvucci.

Napolitano, lotta a mafia si fa come faceva Falcone

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ricevuto oggi al Quirinale la professoressa Maria Falcone, Presidente della Fondazione "Giovanni e Francesca Falcone", alla quale ha consegnato l'onorificenza di Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. La professoressa Falcone era accompagnata dal figlio, Vincenzo Di Fresco, e dalla responsabile esecutiva della Fondazione, Loredana Introini.

Stato-Mafia:Bindi,fondata e opportuna decisione Corte Assise

Una decisione "fondata" e "opportuna" quella della Corte d'Assise di Palermo che ha rigettato la richiesta degli imputati Totò Riina, Leoluca Bagarella e Nicola Mancino di assistere alla deposizione del Capo dello Stato. Lo afferma il Presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, la quale esprime dunque apprezzamento per la decisione della Corte d'Assise di Palermo, che ritiene appunto "fondata e opportuna"

Ustica: giudice Palermo condanna ministeri, 5 mln e mezzo

Un altro giudice palermitano, Sebastiana Ciardo, condanna i ministeri dei Trasporti e della Difesa per la strage di Ustica, 81 persone morte, e sentenzia che lo Stato dovrà risarcire con 5 milioni 437.199 euro i 14 familiari - o eredi - di Annino Molteni, Erica Dora Mazzel, Rita Giovanna Mazzel, Maria Vincenza Calderone, Alessandra Parisi e Elvira De Lisi.

Mafia: Borsellino, procura generale chiede condanna imputati

MAFIA: BORSELLINO; SCARANTINO IN AULA, CHIEDO SCUSA A VITTIME

La procura generale di Caltanissetta ha chiesto alla corte d'Assise d'appello la conferma della condanna a 10 anni per il collaboratore di giustizia Fabio Tranchina e la pena di 10 anni e 4 mesi per il falso pentito Salvatore Candura, imputati nel quarto processo per la strage di via D'Amelio del 19 luglio '92. Tranchina risponde di strage per il ruolo avuto nella preparazione dell'attentato, mentre Candura e' accusato di calunnia per le false dichiarazioni rese nel corso delle indagini successive alla strage.