Percorso:ANSA > Legalità > Home

Ambiente: Eurojust,mafie dietro criminalità transfrontaliera

Un nuovo rapporto di Eurojust rivela che la mafia e i gruppi della criminalità organizzata sono responsabili della criminalità ambientale transfrontaliera. E paradossalmente, nonostante si stimino profitti illegali tra i 30 ed i 70 miliardi di euro l'anno (fonte Oecd), le statistiche mostrano che i crimini contro l'ambiente sono raramente perseguiti dalle autorità nazionali. Nonostante la necessità di un approccio transnazionale, il numero dei casi riferiti ad Eurojust è molto basso. Ma i delitti contro l'ambiente riguardano la società nel suo complesso: dalla salute dell'uomo e degli animali alla qualità dell'aria, del suolo e dell'acqua.

Dopo sequestro riapre con cooperativa centro Olimpo Palermo

Da domani il "Centro Olimpo" di Partanna Mondello, uno dei primi superstore nati a Palermo e sottoposto a provvedimento di sequestro, riapre al pubblico. Il "taglio del nastro" è avvenuto questa mattina con l'inaugurazione e la conferenza stampa. La riapertura è il frutto della sfida imprenditoriale lanciata da 34 ex dipendenti che hanno costituito la cooperativa "Progetto Olimpo" ed hanno deciso di scommettersi investendo nel progetto i soldi della loro mobilità.

Antiracket: associazioni incontrano istituzioni all'Ars

"Per la prima volta riuniamo la conferenza regionale dell'Antimafia per fare il punto della situazione. Tanto si è fatto e tanto c'è da fare: ci sono zone come Enna e Caltanissetta dove non c'è alcuna associazione, bisogna sensibilizzare tutti, politica e istituzioni comprese". Così il presidente dell'Antimafia regionale, Nello Musumeci, aprendo, a Palazzo dei Normanni, il tavolo istituzionale tra le associazioni siciliane impegnate nel volontariato antiracket e antiusura.

Ue: petizione per istituire Commissione e Procura antimafia

Una petizione è stata lanciata al Parlamento europeo da Centro Pio La Torre, Articolo 21 e Libera Informazione affinché si istituisca a livello europeo una Commissione Parlamentare Speciale Antimafia e Anticorruzione sulla scorta di quanto attuato nella precedente legislatura, quando a guidarla era stata Sonia Alfano, e si crei una Procura Europea Antimafia, fornita di mezzi e uomini, sul modello italiano, per il coordinamento di tutte le attività di contrasto e si armonizzi la legislazione europea.

Mafia: sequestrati 17 mln euro a due fratelli imprenditori

Un maxisequestro per un valore complessivo di 17 milioni di euro nei confronti di due fratelli, gli imprenditori palermitani Francesco e Giancarlo Raspanti, è stato eseguito dalla Direzione investigativa antimafia di Palermo. Gli investigatori avrebbero accertato la contiguità dei fratelli Raspanti, il cui padre Antonino era stato più volte inquisito negli anni '50-'60 come elemento di spicco di Cosa Nostra, con soggetti vicini alla criminalità mafiosa.

Scuola: sms anti bullismo e droga, a Palermo parte campagna

Dallo scorso 27 ottobre anche a Palermo è attivo un servizio sms (43002), unica utenza nazionale per studenti, genitori, insegnanti e quanti altri per denunciare episodi di spaccio di droga e di bullismo registrati nelle scuole o nelle immediate vicinanze. Le segnalazioni pervenute, con o senza identificativo del chiamante, verranno trattate con modalità protette, nei limiti della vigente normativa.