Percorso:ANSA > Legalità > Home

Mafia: Dia sequestra beni per 2,5 milioni a imprenditore

 La Direzione investigativa antimafia (Dia) di Catania sta sequestrando beni per 2,5 milioni di euro all'imprenditore Francesco Pasqua, di 55 anni, di Augusta, che opera nel settore del movimento terra e del trasporto merci conto terzi. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione misure patrimoniali del Tribunale di Siracusa su proposta del direttore della Dia, il generale Nunzio Antonio Ferla, in sinergia con la Dda della Procura di Catania, coordinata da Giovanni Salvi.

Legalità: Cantone, serve cambio di mentalità

Per Raffaele Cantone, presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, per affermare la cultura della legalità nel nostro Paese "è necessario un cambiamento della mentalità, dei modi di essere" altrimenti "diventa tutto più complicato". A giudizio di Cantone, che oggi è intervenuto ad un convegno sulla legalità all'università Federico II di Napoli, le " norme si muovono sulle gambe delle persone e su quelle che sono le possibilità di operare. Non possiamo pensare di cambiare tutto unicamente ripartendo ogni volta da zero"

Carceri: al Pagliarelli detenuti ridono con Franco e Ciccio

Si intitola con un pizzico di ironia "Franco e Ciccio... Una risata tra quattro mura" ed è la rassegna cinematografica dedicata agli attori Franco Franchi e Ciccio Ingrassia avviata al teatro del carcere Pagliarelli di Palermo. La locandina dell'iniziativa ritrae i due attori siciliani dietro le sbarre. Ogni martedi, alle 9.30, per 12 settimane si alterneranno proiezioni e incontri per i detenuti.

Legalità: Addiopizzo, laboratori per bimbi a Palermo

Il prossimo weekend si svolgerà a Palermo l'iniziativa di Addiopizzo "Crescere in questa città". Un programma ricco di attività e laboratori per i più piccoli, in vari quartieri del capoluogo. Si parte la mattina di sabato con tre appuntamenti: il laboratorio creativo "Io gioco" promosso dalla Ludoteca Lo scarabocchio, una lezione di danza contemporanea per bambini condotta da L'Espace e "Che musica!",

Legalità:concorso di Avviso Pubblico per scuole di 6 regioni

"Chiamami ancora amore. Un altro mondo è possibile". Il titolo di una celebre canzone di Roberto Vecchioni e lo slogan principe dei movimenti dei giovani sono il tema del bando di concorso che Avviso Pubblico propone "per una grande ed importante battaglia di civiltà necessaria per affermare la cultura della legalità" alle studentesse e agli studenti delle scuole primarie e secondarie dei Comuni di Sicilia, Sardegna, Calabria, Campania, Puglia e Basilicata che fanno parte della propria rete.

Mafia: pene per oltre un secolo in appello a clan Brancaccio

La corte d'appello di Palermo ha condannato a oltre un secolo di carcere 16 tra boss e gregari della famiglia mafiosa di Brancaccio. Alla sbarra anche Nunzia Graviano, sorella dei boss Filippo e Giuseppe, stragisti al 41 bis, condannata a 3 anni in continuazione e il fratello Benedetto Graviano, che ha avuto 4 anni.