Rinascita negozi storici, a Roma Mondelliani apre nell'ex camiceria Albertelli

Occhiali trend nella boutique avveniristica a Campo Marzio

  • Mondelliani a Campo Marzio
  • Mondelliani
  • Mondelliani
  • Mondelliani
  • Mondelliani
  • Mondelliani
  • Mondelliani

(di Anna Lisa Antonucci) - Romani doc ma con una clientela internazionale, per i loro occhiali ironici e colorati che esaltano il benessere dell'occhio, Rosaria e Federico Mondello hanno aperto un nuovo negozio 'Mondelliani' nel centro della Capitale, e che negozio! I locali della storica camiceria Albertelli, a due passi da piazza del Parlamento, sono tornati a nuova vita, dopo un periodo di grigiore da quando, nel 2007, Piero Albertelli, maestro della camicia su misura tra i cui clienti c'è Valentino Garavani, a seguito di una grave malattia li cedette insieme al marchio. Oggi Piero Albertelli ha aperto un suo laboratorio, Le camice di Piero, in via di Pallacorda mentre la sua storica bottega in Via dei Prefetti è rinata grazie all'attento restyling dei Mondello.
Disegnata da Claudia Campone, la nuova boutique nel rione Campo Marzio si articola in tre ambienti compresa un'area social, che fondono l'uso consapevole del colore con superfici ricercate e geometrie avveniristiche.
Lo spazio di vendita è articolato in tre zone principali che comunicano tra loro: il primo ambiente è dedicato alla vendita degli occhiali da sole e caratterizzato dai toni del lilla e del verde salvia, gli occhiali sono incorniciati in ovali metallici quasi a volerne esaltare la forma e la ricercatezza del dettaglio; il secondo è uno spazio racchiuso tra le due arcate a tutto sesto esaltate dal tono giallo acido, per poter accogliere i clienti in attesa di scegliere gli occhiali più adatti al loro viso o per regalarsi una sosta in uno spazio dedicato agli accessori di stile; nel terzo ambiente, dedicato alla vista, sedute e specchiere adatte alla giusta scelta dei propri occhiali su misura, caratterizzato dall'alta qualità degli strumenti diagnostici per il benessere della vista, con possibilità di esami approfonditi e veloci con apparecchi all'avanguardia come l'Oct (Tomografo a Coerenza Ottica) o il Topografo corneale.
Gli specchi enfatizzano i giochi della percezione visiva negli ambienti e il caldo parquet tradizionale costituisce una superficie perfetta per il via vai dei clienti. Il risultato architettonico è ben lontano dallo stile freddo e asettico ormai in voga negli interni dei brand di eyewear.
Tutti gli ambienti sono decorati da carta da parati d'autore che reinterpreta e reinventa la filosofia della "Policromia architetturale" di Le Corbusier. Infine, le lampade che caratterizzano la zona social sono di Michael Anastassiades per FLOS.
Dopo aver ammirato i locali non resta che scegliere i propri occhiali, tra le montature à la page o retrò, o le linee disegnate per 'Mondelliani', in sei colori e molti materiali (dagli acetati al corno al metallo alla celluloide), ma anche tra i brand di design internazionale (da Theo a Hoet, al maestro Ryo Yamashita). "L'occhiale è l'accessorio che più parla di noi - spiega Rosaria - Quello che a noi dà le migliori soddisfazioni è trovare l'occhiale giusto per ogni cliente: serve sensibilità, gusto, attenzione al dettaglio".

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>