Cavo, ministro ci ha rassicurato

L'assessore: impegno a non sdoppiare le classi

 "Un 10% in più di docenti e un 15% in più di personale Ata per fare fronte all'emergenza: il ministro ci ha assicurato che arriverà tutto, chiediamo che vengano mantenute le risorse alle Regioni per la ripartenza della scuola, a cui avevamo condizionato l'intesa sia alle linee guida sia alla data di inizio del nuovo anno scolastico".
    L'assessore regionale all'Istruzione Ilaria Cavo fa il punto sulle richieste avanzate alla ministra Lucia Azzolina dalla galassia della scuola ligure e dagli enti locali al tavolo regionale che si è svolto questa mattina a palazzo Ducale. "Abbiamo stimato anche un 12% di carenza di spazi sulla base degli alunni, ma se parliamo di aule questa percentuale si abbassa al 4,5% quindi non molto - continua Cavo -. I comuni hanno chiesto risorse aggiuntive per adeguare gli spazi". Genova ha già ricevuto dal governo 1,3 milioni, La Spezia 500 mila euro, ma non basta. Regione Liguria nella giunta di domani stanzierà un fondo aggiuntivo rispetto agli aiuti per l'acquisto dei tablet nei mesi scorsi. "Il sistema c'è, le conferenze dei servizi ci sono, il tavolo regionale funziona, non c'e' una situazione di allarme, ma si sta organizzando la risposta che deve prevedere un ampliamento delle aule e non uno sdoppiamento: le prime classi si possono anche sdoppiare, perché i bambini non sono mai stati insieme prima, ma nelle altre bisogna rispettare la composizione della classe. Anche questo è un impegno che ci siamo presi", conclude l'assessore. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie