Pioli, Milan non esaltato prima e non depresso ora

Guardiamo solo a partita contro Roma, Ibra? Sereno e concentrato

(ANSA) - MILANO, 27 FEB - "Se il Milan guarda davanti o dietro in classifica? Guardiamo a domani, vogliamo cercare di vincere le partite, i conti si fanno alla fine. Non ci siamo esaltati troppo prima, nemmeno adesso dobbiamo essere depressi.
    Dobbiamo fare qualcosina in più, la determinazione non mancherà": è la fiducia del tecnico del Milan Stefano Pioli alla vigilia della sfida contro la Roma.
    Per la squadra rossonera dovrà dimostrare di aver superato le difficoltà dell'ultimo periodo, dopo le due sconfitte consecutive in campionato e la faticosa qualificazione in Europa League. Qualche problema di troppo per il Milan soprattutto in difesa. Ma Pioli difende le prestazioni di Romagnoli: "Non mi piace andare sui singoli in una situazione del genere, non cerchiamo colpevoli. Ci sta che un giocatore possa non essere al 100%, Romagnoli ha giocato tanto. Dobbiamo lavorare bene in entrambe le fasi di gioco". Nessun problema, poi, per l'imminente presenza di Ibrahimovic a Sanremo: "Pretende tanto da sé e dai compagni, è motivato e sereno, è concentrato sulla partita di domani come lo siamo tutti". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie