Percorso:ANSA > Motori > News dalle Aziende > Joint Venture tra Renault Nissan e Russian Technologies

Joint Venture tra Renault Nissan e Russian Technologies

Nell'accordo Renault-Nissan investira' 750 milioni di dollari

03 maggio, 13:35
Joint Venture tra Renault Nissan e Russian Technologies Joint Venture tra Renault Nissan e Russian Technologies

ROMA - Stabilita dall'Alleanza Renault-Nissan e dalla società pubblica Russian Technologies la creazione di una joint-venture che darà all'Alleanza Renault-Nissan una partecipazione di maggioranza indiretta in AvtoVaz, in conformità ad un protocollo di intesa firmato oggi a Parigi. Il protocollo di intesa prevede la creazione di una joint-venture che controllerà AvtoVaz, primo costruttore automobilistico in Russia, produttore della celebre marca Lada. Renault-Nissan investirà circa 750 milioni di dollari, pari a circa 571 milioni di euro, per acquisire il 67,13 per cento del capitale della joint-venture a metà del 2014. La joint-venture deterrà quindi il 74,5 per cento di AvtoVaz. La transazione sarà finalizzata entro il 2014. Renault, che aveva già acquisito il 25 per cento del capitale di AvtoVaz nel 2008, aiutandola ad avviare una profonda ristrutturazione, investirà nella joint-venture circa 300 milioni di dollari, pari a circa 228,5 milioni di euro. Il contributo di Nissan, che attualmente non è azionista di AvtoVaz, ammonterà a circa 450 milioni di dollari, pari a 342,6 milioni di euro. Russian Technologies ridurrà i suoi prestiti a AvtoVaz di circa 7 miliardi di rubli (238 milioni di dollari, pari a circa 173,6 milioni di euro) ricevendo i proventi dalla vendita anticipata degli attivi non strategici da parte di AvtoVaz. Il resto di questi prestiti senza interesse, del valore di circa 46 miliardi di rubli (1.56 miliardi di dollari), sarà prolungato a lungo termine. Questo consentirà ad AvtoVaz di avere un bilancio solido, senza problemi di liquidità.

"L'accordo raggiunto oggi segna una tappa supplementare nel processo di collaborazione sempre più esteso, che contribuisce alla modernizzazione del leader dell'industria automobilistica russa - ha dichiarato Carlos Ghosn, Presidente e CEO dell'Alleanza Renault-Nissan - Renault e Nissan proseguiranno nel trasferimento di tecnologie, mentre i nostri colleghi russi saranno sempre più presenti all'interno del team multiculturale dell'Alleanza". L'Alleanza Renault-Nissan procederà nei prossimi mesi ad un audit finanziario, giuridico e ambientale. La firma di questo protocollo avviene un mese dopo l'inaugurazione da parte del Primo Ministro russo Vladimir Putin, all'interno della fabbrica AvtoVaz di Togliatti, di una della nuove linee di produzione che rappresenta un investimento di 525 milioni di dollari e una capacità di produzione di 350.000 veicoli l'anno. Con queste ulteriori capacità, la fabbrica dispone ormai di una produzione annuale di circa un milione di veicoli. Renault, Nissan e Lada lanceranno un'offensiva prodotti che si tradurrà nella modernizzazione del cuore della gamma di Lada e l'immissione nel mercato di nuovi veicoli per i tre marchi (di cui cinque modelli prodotti sulla nuova linea di produzione dell'Alleanza). Oltre a Togliatti, i tre marchi dispongono di impianti produttivi a Mosca, San Pietroburgo e Ljevsk.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA