Coronavirus: Cirio, battaglia non è vinta, tutti a casa

Ingiustificata euforia dopo qualche segnale positivo

(ANSA) - TORINO, 02 APR - Vedo troppa gente in giro, come se si fosse generata un'ingiustificata euforia dopo qualche segnale positivo emerso negli ultimi 2-3 giorni. Ma la battaglia è tutt'altro che vinta, quindi è più che mai necessario che tutti rispettino le regole e stiano in casa". Così il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, che ha accolto all'aeroporto di Torino i primi medici giunti per rafforzare il personale sanitario nella regione. Con il contingente medico c'era il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia. "Ho visto persone girare con troppa serenità, questa cosa non va per niente bene" (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie