Uccise il padre violento, procura Torino chiude l'inchiesta

Omicidio volontario aggravato accusa nei confronti di Alex Pomba

(ANSA) - TORINO, 08 MAR - Omicidio volontario aggravato dal vincolo di parentela: questa, per ora, è l'ipotesi d'accusa che la procura di Torino muove ad Alex Pompa, il ventenne che nell'aprile dello scorso anno uccise a coltellate il padre, Giuseppe, per difendere la madre dall'ennesima aggressione.
    L'inchiesta è stata formalmente chiusa. Ora la difesa ha venti giorni di tempo per le proprie deduzioni.
    Alex è agli arresti domiciliari nella propria abitazione a Collegno (Torino). A giugno, dalla casa di un compagno di scuola che si era offerto di ospitarlo, diede l'esame di maturità, e l'allora ministro all'istruzione, Lucia Azzolina, gli telefonò per salutarlo e sostenerlo. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie