Covid: Cciaa Maremma Tirreno, perdite per circa 90% imprese

Per l'88,5% delle aziende di Livorno e per il 91,2% di Grosseto

(ANSA) - FIRENZE, 25 SET - Circa il 90% delle imprese di Livorno e Grosseto dichiara di aver subito conseguenze negative per gli effetti della pandemia da Coronavirus. Lo fa sapere il centro studi e servizi della Camera di commercio Maremma Tirreno che ha estrapolato i dati da due indagini svolte sulle aziende del territorio dal sistema informativo Excelsior nel periodo tra fine maggio e luglio.
    Nel dettaglio, il centro studi spiega che a Livorno l'88,5% del campione ha registrato perdite economiche per la pandemia, e tra queste aziende il 60% prevede di poter cominciare a recuperare le perdite subite solo a partire dai primi mesi del 2021. Nella nota si spiega inoltre che sono le piccole imprese (10-49 dipendenti) e le micro imprese (1-9 dipendenti) a risentire maggiormente dello shock legato all'emergenza Covid-19, mentre le medio-grandi imprese mostrano una maggiore resilienza. A Grosseto, la quota di aziende che dichiara perdite economiche per il Covid è, invece, pari al 91,2%, e il 60% di queste prevede di poter cominciare a recuperare le perdite solo nel 2021. Dai focus su Livorno e Grosseto, spiega il presidente della Camera di commercio Riccardo Breda "emerge in modo evidente la conferma che non solo la pandemia ha travolto e stravolto i sistemi produttivi a tutti i livelli, ma come sia importante, per affrontare la sfida dei mesi a venire, proseguire in tutte le azioni volte a supportare l'impegno che il mondo produttivo sta compiendo per far ripartire il Paese ed in particolare, continuare nel processo di innovazione e digitalizzazione delle imprese". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie