Imprese: Camcom Perugia, devono comunicare indirizzo Pec

Entro il primo ottobre, rischio multa fino a 2 mila euro

(ANSA) - PERUGIA, 30 SET - La Camera di commercio di Perugia, ricorda a tutte le aziende che entro il 1 ottobre devono comunicare telematicamente al Registro delle imprese il proprio domicilio digitale (Pec) "attivo e univocamente riconducibile all'impresa".
    Fino ad oggi, la mancata comunicazione - ricorda l'ente - prevedeva solo una sospensione temporanea per l'invio di pratiche telematiche al Registro imprese, ora invece può comportare una multa compresa tra 206 e 2.064 euro per le società, tra i 30 e i 1.548 euro per le imprese individuali. A stabilirlo è il Decreto Semplificazioni convertito nella Legge numero 120 dell'11 settembre 2020. Possedere un indirizzo di posta elettronica certificata, che facilita i rapporti con la pubblica amministrazione, era già un obbligo dal 2008 per le società e dal 2012 per le imprese individuali.
    Per le imprese che dopo la scadenza del termine risulteranno prive di Pec, oltre al pagamento della sanzione amministrativa, è prevista l'assegnazione d'ufficio di un domicilio digitale da parte della Camera di Commercio competente per territorio. La comunicazione del domicilio digitale è esente da imposta di bollo e diritti di segreteria. Può essere fatta dal titolare o legale rappresentante dell'impresa direttamente dal sito ipec-registroimprese.infocamere.it. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie