Ente medici, male no emendamento aiuti detassati in Dl rilancio

'Inaccettabile non aver esaminato il testo per motivi di tempo'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 LUG - La Commissione Bilancio della Camera, "per esigenze di tempo, motivazione che appare se possibile ancora più inaccettabile, ha deciso di non esaminare l'emendamento al decreto Rilancio che intendeva detassare i contributi che, con proprie risorse, le Casse previdenziali private hanno erogato a favore dei propri iscritti per far fronte alla crisi seguita all'emergenza Coronavirus". Lo scrive l'Enpam, l'Ente previdenziale dei medici e degli odontoiatri.
    "In questo modo, verranno tassati i sussidi di solidarietà che abbiamo concesso proprio ai nostri medici e dentisti in difficoltà. In questo senso, ci sentiamo mortificati nell'esercizio della nostra funzione di sostegno", dichiara il presidente della Cassa dei 'camici bianchi' e dell'Adepp, l'Associazione degli Enti previdenziali dei professionisti, Alberto Oliveti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie