Lasciti solidali, incontro notai a Roma

Oggi pomeriggio, dalle 18, con Fondazione Umberto Veronesi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 21 FEB - La Fondazione Umberto Veronesi dedica un nuovo incontro pubblico ai temi del testamento biologico e dei lasciti solidali per "fare finalmente chiarezza sul diritto di decidere autonomamente, liberamente e consapevolmente sul fine vita, sia in relazione al proprio corpo che in relazione ai propri beni": l'iniziativa 'Libertà di sapere, libertà di scegliere. Testamento biologico e testamento solidale: come decidere della propria vita e dei propri beni' è in programma a Roma (presso l'Auditorium del Palazzo dell'Aeronautica Militare, in viale Pretoriano, 18) oggi, venerdì 21 febbraio, a partire dalle ore 18, in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio nazionale del Notariato. In occasione dell'evento, recita una nota, "anche alla luce della recente approvazione della legge sul testamento biologico e dell'interesse crescente degli italiani in relazione al testamento solidale, verranno offerte risposte chiare e dettagliate sull'importante e controverso tema dei diritti e delle scelte sul fine vita, sempre più bersagliato da confusione, inesattezze e vere e proprie fake news". Con l'entrata in vigore del Regolamento sulla Banca dati nazionale delle Dat (Dichiarazioni anticipate di trattamento), la legge 219 del 2017 è diventa operativa e, "proprio per tale ragione, è ancora più importante offrire ai cittadini informazioni corrette in tema di biotestamento, per esercitare in modo consapevole i propri diritti - spiega il consigliere nazionale del Notariato con delega al sociale e al Terzo Settore Gianluca Abbate - ed il ruolo del notaio è centrale, in quanto ha il compito di dare certezza giuridica alle singole volontà, al fine di garantirne il rispetto sia in vita, sia oltre la vita", si legge, infine.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie