Intesa periti industriali-Confartigianato, sprint a tecnologia

Tra punti studio norme tecniche, formazione continua e tirocini

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 11 GIU - Alleanza inedita tra periti industriali e artigiani per "lo sviluppo della cultura tecnica e tecnologica: attività congiunte in materia di formazione, tirocini professionali, condivisione del processo di definizione delle norme tecniche Uni e Cei, ma anche spinta a una serie di azioni finalizzate allo sviluppo della cultura della sicurezza".
    Ecco gli obiettivi del protocollo d'intesa appena sottoscritto tra il Consiglio nazionale dei periti industriali e dei periti industriali laureati e Confartigianato Imprese. L'accordo quadro, recita una nota, "rappresenta una cornice di intenti generale a partire dalla quale gli ordini provinciali e le associazioni del sistema Confartigianato potranno declinare accordi specifici sul territorio". "Con questo protocollo - ha commentato il presidente dell'Ordine professionale Giovanni Esposito - avviamo una sinergia che porterà a un reciproco scambio di competenze e di professionalità. In particolare i nostri professionisti iscritti all'albo potranno avvalersi di questa nuova interlocuzione per garantire - come già fanno attualmente - le migliori procedure esecutive oggetto di progettazione e direzione lavori". Gli artigiani e le piccole imprese, ha fatto eco il presidente di Confartigianato Imprese Giorgio Merletti "sono fortemente impegnati nell'innovazione tecnologica e nell'offerta di prodotti e servizi sempre più evoluti. L'intesa con Cnpi consentirà ai nostri imprenditori di affrontare queste sfide con il contributo di professionisti qualificati e di migliorare la loro competitività sul mercato ampliando le opportunità di business", si legge infine. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie