Tribunale dei brevetti, periti industriali puntano su Milano

Esposito, 'categoria impegnata in sviluppo made in Italy'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 31 AGO - Il Tribunale unico dei brevetti deve trovar casa a Milano: è quel che affiora dagli esiti dello studio realizzato dalla commissione Design del Consiglio nazionale dei periti industriali, che ha esaminato parametri che vanno dalle richieste di brevetti presentate, ai collegamenti infrastrutturali, dagli investimenti in ricerca e sviluppo, all'ispirazione di business. Lo fa sapere lo stesso Ordine della categoria professionale. "Il territorio italiano - ha commentato il presidente del Consiglio nazionale Giovanni Esposito - è tradizionalmente quello più adatto ad accogliere le necessità di una strategia innovativa e produttiva. Per questo abbiamo ritenuto strategico sostenere, attraverso parametri oggettivi e scientifici, la candidatura del nostro Paese quale sede del Tribunale dei brevetti europeo. I nostri professionisti e in particolare quelli iscritti alla sezione design, una delle molte specializzazioni che compongono il nostro albo, sono impegnati da sempre nella tutela dei processi di ricerca, innovazione e produzione del made in Italy", si chiude la nota. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie