Percorso:ANSA > Salute e Benessere > Medicina > Vista rubata a mln persone mondo,per carenza cure e occhiali

Vista rubata a mln persone mondo,per carenza cure e occhiali

Meno del 5% bimbi che li necessitano hanno accesso a occhiali

05 maggio, 15:31
(ANSA) - ROMA, 05 MAG - Centinaia di milioni di persone nel mondo ipovedenti o cieche per mancanza di accesso alle cure: spesso l'ipovisione e' il risultato di disturbi anche semplici non curati, come miopia o astigmatismo non corretti con occhiali (meno del 5% dei bimbi che ne avrebbero bisogno ha accesso agli occhiali). Si stima che nell'80% dei casi l'handicap visivo sarebbe evitabile con prevenzione e cure anche banali.

E' quanto emerso in un convegno internazionale in corso alla Città del Vaticano da cui emerge, pero', anche un dato positivo: dal 2004 al 2010, nonostante l'invecchiamento della popolazione a livello globale, sono diminuite in modo sensibile le persone con disabilita' visive nel mondo, ha spiegato Silvio Paolo Mariotti, Responsabile del Programma per la Prevenzione di Cecita' e Sordita' dell'OMS, (in Africa viveva il 20% dei non vedenti del mondo nel 2002 contro il 13 percento del 2010). A livello globale, ha proseguito Mariotti, si e' passati dai 314 mln di persone non vedenti o ipovedenti stimate per il 2004 (di cui 46 mln affetti da cecità totale) ai 285 mln, dei quali 39 di non vedenti e 246 di ipovedenti, nel 2010.

Ma non basta: ancora troppi sono gli ipovedenti e ciechi nei paesi in via di sviluppo (PVS) , e principalmente per cause evitabili, basti pensare che la cataratta non operata e' responsabile del 51% dei casi di perdita totale della vista, per mancanza di strutture sanitarie e personale medico che svolga l'intervento che in Occidente e' di routine.

E ancora piu' critico e' il ritardo nell'accesso a cure semplici come gli occhiali: i difetti di rifrazione non corretti causano il 43% dei casi di ipovisione. Con un danno enorme non solo per la salute ma anche per l'economia di quei paesi gia' economicamente svantaggiati. Infatti si stima che la perdita di produttività provocata dall'ipovisione sia pari a 268,8 miliardi di dollari mentre il costo per fornire gli occhiali necessari a tutti coloro che ne hanno bisogno sarebbe pari a circa un decimo di tale cifra, cioe' 26 miliardi.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA