Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Home

Pronto modello per simulare tsunami nel Mediterraneo

Ecco il modello di tsunami nel Mediterraneo (fonte: Samaras et al., Ocean Science, 2015)

Pronto il modello per simulare la propagazione di eventuali tsumani nel Mediterraneo, a prepararlo è stato un uno studio guidato da Achilleas Samaras, dell'Università di Bologna

Via libera ai 'mini' acceleratori di antimateria

Rappresentazione artistica dell'accelerazione dell'antimateria (fonte: F. Tsung/W. An/UCLA/SLAC National Accelerator Laboratory)

Via libera ai 'mini' acceleratori di antimateria, che potranno essere utilizzati per scoprire i segreti della ‘materia-specchio’, nella quale particelle e atomi hanno stessa massa ma carica elettrica opposta rispetto alla materia ordinaria.

Il tumore in 3D, fa luce sui segreti della sua aggressività

Il tumore in 3D, fa luce sui segreti della sua aggressività  (fonte: Bartek Waclaw and Martin Nowak)


La grande capacità di migrazione delle cellule e il loro ricambio continuo: sono alcuni dei segreti dell'aggressività dei tumori rivelati dal primo modello 3D di questa malattia

Montagne a forma di piramidi e crateri su Cerere

In crociera su Cerere con la sonda Dawn (fonte: NASA/JPL-Caltech)

La sonda Dawn della Nasa ha regalato altre immagini con notevoli dettagli del pianeta Cerere, che mostrano piccoli crateri, montagne a forma di piramide e fratture intrecciate.

Metalli pesanti i killer nella più antica estinzione di massa

Fossili di plancton di 415 milioni di anni fa (fonte: Thijs Vandenbroucke)

Potrebbe essere stato l'inquinamento da metalli pesanti, come ferro, piombo, e arsenico, il 'killer' che ha cancellato l'85% delle specie marine nel periodo compreso fra 485 e 420 a milioni di anni fa, durante la più antica estinzione di massa avvenuta sulla Terra. Le prove sono nei fossili di plancton.

Vaccino influenza, più vicino quello universale

Molecola che imita la forma del punto chiave del virus dell'influenza (fonte: Wilson lab, The Scripps Research Institute)

Si fa più vicino l'obiettivo di un vaccino universale contro l'influenza, in grado in futuro di poter proteggere anche dalle mutazioni del virus. Un risultato cui hanno lavorato due diversi gruppi di ricercatori, uno del Crucell Vaccine Institute di Leiden e uno guidato dal National Institute of Health americano (Nih), prendendo come bersaglio una proteina presente sulla superficie del virus dell'influenza.