Sisma, neocommissario-Regione Marche

Ceriscioli, affrontati nodi urgenti. Servono norme straordinarie

(ANSA) - ANCONA, 21 FEB - E' stato "un incontro informativo, fruttuoso concluso con l'impegno condiviso di mettersi subito al lavoro" quello con Giovanni Legnini che nei prossimi giorni si insedierà come Commissario straordinario per la ricostruzione post sisma. Il neo commissario è stato ricevuto in Regione Marche nel pomeriggio dal presidente Luca Ceriscioli, da una delegazione di tecnici dell'Ufficio speciale per la ricostruzione e della Protezione Civile. "Un incontro molto positivo, utile e subito operativo - ha detto il presidente - Abbiamo parlato dei nodi più urgenti da sciogliere per accelerare la ricostruzione: le risorse per le macerie, le ordinanze che applicano i provvedimenti legislativi che riguardano ad esempio l'anticipo ai professionisti, il problema della mancanza di personale e le assunzioni necessarie per poter ripartire. C'è poi la criticità di sempre, la necessità di avere norme straordinarie per dare un ritmo diverso alla ricostruzione. A breve Legnini tornerà per incontrare i Sindaci e il territorio". "Siamo ormai al quarto Commissario - ricorda Ceriscioli - ed è veramente necessaria una svolta. Per questo auguro buon lavoro a Giovanni Legnini e assicuro, ovviamente, la massima collaborazione da parte della Regione Marche". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie