Innovative ed eco, ecco pmi stellari

Banca Ifis,1.040 imprese con redditività tripla rispetto a media

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - Innovazione, personalizzazione dell'offerta, flessibilità e sostenibilità sono le caratteristiche che distinguono le punte di diamante della piccola e media impresa italiana. Sono questi gli aspetti che emergono, dall'osservatorio permanente di Banca Ifis Fattore I, come distintivi per le imprese con i migliori risultati. Lo studio, su circa 62 mila imprese ha individuato due gruppi di eccellenza, le pmi top e le pmi stellari, che remunerano il capitale (Roe) da due a tre volte rispetto all'impresa media grazie a investimenti e innovazione.
    In particolare le 1.040 pmi stellari hanno ricavi in crescita del 24% negli ultimi tre anni, una propensione all'investimento di cinque volte superiore alle altre pmi e capacità di autofinanziarsi. Negli ultimi due anni i loro investimenti sono cresciuti del 17% e i dipendenti del 21%. L'analisi, che abbraccia nove settori produttivi chiave del made in Italy (automotive, costruzioni, logistica e trasporti, meccanica, agroalimentare, moda, tecnologia, chimica e farmaceutica, sistema casa) mostra, in generale, un ecosistema di "piccole e medie imprese forti, che investono e innovano, mantengono una buona sostenibilità finanziaria e sono profittevoli", osserva Banca Ifis. In questo contesto, spiccano le realtà che si contraddistinguono per "perseguire l'innovazione tramite le nuove tecnologie per competere facendo leva su flessibilità e personalizzazione dell'offerta". Il 60% delle pmi top ha già investito in tecnologie 4.0 per la gestione dati e per la manifattura digitale. Inoltre, rispetto alla media delle piccole e medie sono più sostenibili: il 77,4% delle pmi top indica alta rilevanza strategica per sostenibilità contro il 66,7% della media delle pmi. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      BANCA IFIS
      Vai alla rubrica: PMI



      Modifica consenso Cookie