Responsabilità editoriale Xinhua.

Coronavirus non ferma prenotazioni a fiera import Shanghai

300 imprese già iscritte a CIIE di novembre. Preparazione online

(ANSA-XINHUA) - SHANGHAI, 21 FEB - Le aziende di tutto il mondo si stanno attivamente iscrivendo alla terza edizione del China International Import Expo (CIIE) di Shanghai, prevista per il prossimo novembre, nonostante l'epidemia di coronavirus, per la quale sono state adottate alcune misure di sicurezza. Lo afferma l'ufficio del CIIE.
    Poiché l'ufficio del CIIE, situato all'interno del National Exhibition and Convention Center (Shanghai), è stato temporaneamente chiuso al pubblico a causa dell'epidemia, la fase preparatoria all'evento di novembre è stata condotta tramite mezzi "senza contatto", come telefonate, videochiamate, e-mail.
    Lu Peng, che lavora nel Dipartimento Esposizioni del National Convention and Exhibition Center (Shanghai), ha detto che il dipartimento ha ripreso il lavoro dal 31 gennaio e ha completato una grande quantità di raccolta dati, coordinamento e comunicazione per garantire agli espositori la possibilità di ottenere sconti per i primi arrivati.
    "Siamo in grado di lavorare da qualsiasi luogo e anche chi è isolato a casa può partecipare attivamente alla preparazione.
    Attraverso WeChat, e-mail, telefono, videoconferenza e altre forme, abbiamo comunicato con quasi 300 imprese finora", ha detto Lu, aggiungendo che il Dipartimento Esposizioni ha anche tenuto un incontro online per rispondere alle preoccupazioni degli espositori sull'epidemia.
    Il dipartimento ha anche redatto una lettera rivolta a tutti gli espositori e alle imprese interessate, per rafforzare la loro fiducia nella partecipazione alla mostra. All'inizio di febbraio decine di imprese straniere hanno siglato contratti, coprendo una superficie di migliaia di metri quadrati.
    Secondo Li Renqing, del dipartimento IT dell'organizzazione, il servizio clienti ha aumentato il personale, rafforzando nel contempo le misure di controllo dell'epidemia,ßche includono la distribuzione di maschere, la disinfezione e l'aumento degli spazi tra i posti a sedere.
    Le statistiche mostrano che dal 16 gennaio al 19 febbraio il numero di chiamate alla hotline è stato di 1.351, quasi il doppio rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.
    Fino a fine gennaio più di 1.000 espositori in tutto il mondo si erano iscritti al 3° CIIE, occupando più della metà della superficie espositiva.
    Il CIIE è la prima fiera d'importazione rivolta al mondo, le cui prime due edizioni hanno visto risultati fruttuosi. Il 3° CIIE si svolgerà a Shanghai dal 5 al 10 novembre. (ANSA-XINHUA).
   

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie