Responsabilità editoriale Xinhua.

Car-sharing online cinese di DiDi approda in Cile (2)

(XINHUA) - SANTIAGO, 21 FEB - In tutto il Cile il trasporto pubblico è stato pesantemente colpito dai disordini scoppiati lo scorso ottobre. In questa circostanza, DiDi ha rappresentato un'importante alternativa per i residenti, con un "significativo aumento" nell'utilizzo.
    DiDi è diventato il primo operatore "ad eliminare il costo della tariffa dinamica e della commissione per l'autista per più di una settimana durante i periodi più difficili dei disordini sociali, stabilendo un nuovo standard nel settore", ha riferito l'azienda.
    DiDi rappresenta "una nuova ondata di investimenti cinesi in America Latina, basata sullo sviluppo di prodotti e servizi sofisticati, che competono all'interno di settori che storicamente sono stati coperti dai Paesi sviluppati", ha detto a Xinhua Andres Borquez, direttore del Centro di Studi Cinesi dell'Università del Cile.
    "In questo senso", ha detto Borquez, "si può vedere come la Cina abbia diversificato la sua presenza economica in America Latina, passando, un decennio fa, da investimenti concentrati nell'estrazione di risorse naturali a investimenti incentrati sullo sviluppo dell'innovazione". Attualmente, DiDi ha 20 milioni di clienti registrati in oltre 1.000 città dell'America Latina. L'azienda ha 1.500 dipendenti nella regione, inclusi ingegneri e personale operativo, il 90 percento dei quali è locale. (XINHUA)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie