Consip: SI, discutere nostra mozione

Non definita sorte Ad Marroni, verificare criteri appalti

(ANSA) - ROMA, 19 GIU - "La mozione del Pd sui vertici Consip è stata presentata solo per aggirare la nostra mozione e quella del senatore Quagliariello, con l'intento di fare scudo al ministro dello Sport Lotti, coinvolto nella vicenda. Allo stesso modo le dimissioni del presidente Ferrara, ora indagato dalla procura di Roma, e della consigliera Ferrigni sono state rassegnate in extremis nella speranza di depotenziare così il dibattito del Senato". Lo dichiara la capogruppo di Sinistra italiana al Senato Loredana De Petris, presidente del Misto.
    "La situazione però non è affatto risolta, sia perché non è affatto definita la sorte dell'ad Marroni, già difeso a spada tratta dal ministro Padoan, sia perché la nostra mozione chiede anche di verificare i criteri con cui sono stati sin qui assegnati gli appalti e rivedere i criteri di definizione delle gare. Il dibattito deve quindi svolgersi e le mozioni devono essere votate", conclude la parlamentare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA