F1: Austria; respinto ricorso Red Bull, ok al DAS Mercedes

Legale il sistema di sterzo che incide sulla convergenza

(ANSA) - ROMA, 04 LUG - La prima gara della stagione 2020 non è ancora iniziata, ma la Mercedes ha già ottenuto una prima vittoria. In Austria la Fia ha infatti respinto il ricorso presentato dalla Red Bull contro l'innovativo sistema di sterzo a doppio asse (DAS), che incide sulla convergenza delle ruote anteriori. Sulla Mercedes il volante mobile ha debuttato per la prima volta nei test pre-stagionali a febbraio e dal 2021 sarà vietato.
    Secondo la Red Bull il DAS viola alcune regole tecniche, in particolare legate all'aerodinamica, ed all'articolo 10.2.3, secondo il quale "nessuna regolazione può essere apportata a nessun sistema di sospensione mentre l'auto è in movimento".
    Ma, dopo un'audizione tenuta dai commissari tecnici con la partecipazione di membri di entrambi i team (di persona o in video), nonché di Nikolas Tombazis, dell'ufficio tecnico della Fia, è stato stabilito che il DAS fa parte del sistema di sterzo della Mercedes W11, "sebbene in modo non convenzionale". Quindi non viola le norme relative alle sospensioni e la Mercedes può continuare ad utilizzarlo.
    Il DAS consentirebbe alle gomme di andare in temperatura più uniformemente sui rettilinei, riducendo così l'usura e favorendo l'aderenza, pur consentendo la massima stabilità in curva.
    I rivali potrebbero ora cercare di adottare una loro versione del sistema prima che la stagione finisca. Il team manager della Red Bull, Christian Horner, ha già lasciato intendere che la sua squadra ci sta pensando. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie