I 'sogni' dei ragazzi al tempo della Dad

Il racconto degli studenti del quinto liceo Jacopone da Todi

(ANSA) - TODI (PERUGIA), 02 MAR - "Vorrei entrare a Medicina da quando ero piccola" dice Marta, "sarebbe bello frequentare l'Accademia militare" le fa eco Lorenzo, "desidero fare l'università all'estero" continua Sara e poi Simone "sono interessato al corso di laurea in Biotecnologie o magari Chimica": a parlare sono le ragazze e i ragazzi del quinto liceo Jacopone da Todi.
    La classe 5 AS, insieme al dirigente scolastico e al professore di scienze motorie dell'istituto, hanno deciso di dedicare un pò di tempo per raccontare la propria esperienza con la didattica a distanza, cosa ha significato restare a casa e, in generale, quali sono stati i vantaggi e gli svantaggi portati dalla pandemia nel mondo della scuola.
    In molti, come Lorenzo e Marta - si legge in un comunicato diffuso dalla Provincia -, sentono la mancanza del contatto diretto con i compagni e con i professori, di quel rapporto fatto di gesti, sorrisi e sguardi, che solo all'interno dell'ambiente scolastico si può respirare pienamente. Altri studenti hanno trovato faticoso mantenere un buon livello di attenzione durante le lezioni online, spiegando come tra le mura di casa sia più facile rilassarsi, diversamente da quanto accade in aula dove la lezione è più partecipativa.
    Ma c'è anche chi evidenzia i risvolti positivi della dad, parlando dei tanti studenti provenienti dai comuni del circondario di Todi, che ogni giorno affrontano viaggi abbastanza lunghi per raggiungere la scuola. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie