Elezioni Aosta, ballottaggio tra Progressisti e Rinascimento

Lega esclusa da secondo turno. Tra liste prima è Rinascimento

Sarà ballottaggio tra i Progressisti (38,8%) e la lista Rinascimento (24,3%) per la poltrona di sindaco di Aosta. Lo spoglio delle schede ha decretato che gli aostani dovranno tornare alle urne il 4 e 5 ottobre prossimi. A contendersi la fusciacca saranno l'ex dirigente regionale Gianni Nuti, sostenuto da progressisti e autonomisti, e l'imprenditore Giovanni Girardini, a capo di una lista civica che si ispira al movimento fondato da Vittorio Sgarbi. Fa scalpore l'esclusione dal secondo turno della Lega, che candidava l'architetto Gianni Togni e che si è fermata al 20%.
    Tra le liste guida Rinascimento (25,8%) davanti ai progressisti (22,9%), alla Lega (19,2%), all'Union valdotaine (9,6%), a Forza Italia (5,6%), a Fratelli d'Italia (5,9%), a Alliance valdotaine (4,8%) e a Potere al popolo (2,9%). Chiudono Autonomia e Libertà (0,8%) e il Pci (2,1%).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie