Manfrin, governo nasce contro Lega e non per fare

Aggravi: 'No a maggioranze variabili con nostro aiuto'

 "Questo governo nasce per mettere all'angolo qualcuno e non per fare qualcosa". Così Andrea Manfrin, capogruppo della Lega Vallée d'Aoste, boccia la nascente Giunta Lavevaz, intervenendo in Consiglio regionale nel dibattito che precede la votazione. "Il programma della maggioranza - aggiunge Manfrin - sconta una serie di scontri che ci sono stati in questi giorni e una serie di non decisioni per arrivare a una composizione".
 
Secondo l'esponente leghista "per la prima volta nella storia, la prima forza politica viene esclusa dal governo della regione: questa scelta di mettere all'angolo ha un greve sapore di 'mettiamoci tutti contro loro'".

Prima di Manfrin è intervenuto il compagno di partito Stefano Aggravi che pur sottolineando la "importanza del dialogo" ha avvertito la maggioranza: "Non pensate di venire a cercare maggioranze variabili con il nostro aiuto". Secondo Aggravi nel programma della maggioranza ci sono "tante idee ma di punti applicativi ne ho visti pochi". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie