Covid: Aosta, proroga autorizzazioni dehors a marzo 2021

Ok a proposte nuove installazioni invernali, prosegue stop Cosap

La giunta comunale di Aosta ha prorogato al 31 marzo 2021 le autorizzazioni per "i dehors stagionali costituiti esclusivamente da arredi temporanei amovibili: tavolini, sedie, ombrelloni e corpi riscaldanti".
    Inoltre la delibera prevede che "eventuali proposte di installazione di strutture temporanee a carattere invernale (1 novembre - 31 marzo) ad uso dei dehors stagionali sia su strade a percorrenza pedonale che non, segnalate anche per il tramite delle associazioni di categoria quale Confcommercio della Valle d'Aosta, saranno valutate da parte degli uffici comunali. In tal caso, il titolare dell'attività dovrà presentare a mezzo pec una comunicazione per la posa temporanea della struttura a servizio del dehors". Vengono prorogati al 31 marzo anche "gli ampliamenti a uso dehors già oggetto delle comunicazioni di occupazione suolo pubblico/privato trasmesse a seguito della deliberazione della Giunta 49/2020".
    Alla fine del mese di marzo è prorogata anche "la possibilità di occupazione di suolo pubblico, ogni domenica, per una superficie massima pari a 4 mq, nell'area esterna antistante la propria attività commerciale (attività alimentari e non), per poter esporre i propri prodotti al fine di compensare la limitazione del numero di accesso ai clienti all'interno dell'esercizio.
    Tale opportunità viene ora estesa anche nella giornata di sabato con le stesse modalità e tempi".
    La giunta ha poi dato mandato agli uffici comunali di "estendere l'esenzione dal pagamento del Canone di occupazione suolo pubblico (Cosap) per le attività commerciali e di somministrazione di alimenti e bevande, attualmente prevista sino al 31 dicembre 2020, anche a tutto l'anno 2021 compatibilmente con le esigenze di bilancio".
    "Con il provvedimento adottato oggi - commenta l'assessore comunale allo Sviluppo economico, Alina Sapinet - muoviamo un passo importante nella direzione di favorire, per quanto possibile, l'attività economica sia confermando le misure che erano in scadenza sia introducendo nuovi sgravi, come l'esenzione della Cosap per il 2021 che cercheremo di portare quanto prima all'esame del Consiglio comunale, se le necessità di bilancio ce lo consentiranno". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie