Percorso:ANSA > In Viaggio > Idee > La baita in un clic, tapis roulant e prezzi bloccati

La baita in un clic, tapis roulant e prezzi bloccati

Roccaraso mette a segno il pacchetto anti-crisi

06 febbraio, 10:41
SPECIALE ROCCARASO SPECIALE ROCCARASO

Un nuovo tapis roulant da 70 metri che conduce direttamente dal parcheggio fino alla partenza degli impianti di Monte Pratello, un portale internet dove gli amanti della neve possono scegliere la baita per un pranzo più comodo, veloce ed economico. E poi un'azione costante per il superamento delle barriere architettoniche con il restyling dell'edificio che all'Aremogna ospita la biglietteria, gli uffici e la tavola calda, sulla scia di quanto lo scorso anno era stato fatto anche a Monte Pratello.

Sono solo alcune delle novità che quest'anno gli amanti del circo bianco trovano a Roccaraso, la più importante stazione di turismo invernale dell'Appennino con oltre 160 chilometri di piste collegate, dove la stagione è cominciata ufficialmente il 28 novembre scorso, con un tutto esaurito nelle festività natalizie e ottimi numeri nel mese di gennaio, nonostante le scarse precipitazioni nevose compensate dall'innevamento.

Quest'anno la vera sfida è alla crisi e Roccaraso la vuole vincere puntando sulla qualità dei servizi e sul contenimento dei costi. "Sono tantissime le iniziative che sono già operative - spiega il responsabile di Monte Pratello, Mauro Del Castello - non mi riferisco solo al prezzo degli skipass che anche per questa stagione è stato congelato. Ci sono agevolazioni per la famiglie e ci sono pacchetti, accessibili a tutti, che oltre allo skipass prevedono anche la possibilità di noleggiare l' attrezzatura per lo sci e di comprare dei buoni pasto da consumare poi all'interno delle baite convenzionate''. Proprio da qui è nata l'idea di mettere online un portale (www.nevegusto.com) dove i turisti potranno scegliere la baita per pranzare in un qualsiasi punto del comprensorio, potranno prenotare il noleggio di tutta l'attrezzatura necessaria, avranno la possibilità di consultare la nuova e moderna ski map interattiva. Il tutto ovviamente risparmiando.

"Il nostro obiettivo è quello di alzare la qualità e la quantità dei servizi offerti, sapendo bene che le famiglie a causa della crisi sono più attente ed esigenti. Quindi - conclude Del Castello - il messaggio che vogliamo lanciare è che sulle piste di Roccaraso si può avere il massimo della qualità dei servizi e che ci sono tante possibilità non solo per abbattere i costi, ma anche per trascorrere delle giornate sugli sci in maniera più confortevole, senza code e senza stress".

La grande svolta si attende, però, con la realizzazione del nuovo impianto di innevamento artificiale, il più grande d' Europa che consentirà, in soli due giorni, di sparare neve a sufficienza per rendere perfettamente agibili tutti i 160 chilometri di piste del comprensorio sciistico di Roccaraso-Rivisondoli. "Un impianto che consentirà a tutti gli attori che fanno parte del grande indotto sviluppato dell'economia prodotta dalla neve, di fare una programmazione invernale molto più competitiva, all'insegna della qualità e dei prezzi contenuti", spiega Dario Colecchi, presidente di Abruzzo InnovaTur.

"La Regione e la politica, però - conclude Colecchi - devono mantenere le promesse elargendo i finanziamenti già stanziati e disponibili. Anche perché gli impianti di risalita sono il principale motore che genera posti di lavoro, economia e ricchezza per l'intero Centro Abruzzo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA