Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
A Firenze la favola di Carolina d'Olanda

FIRENZE - Matrimonio reale stamani alla Basilica di San Miniato al Monte a Firenze. A pronunciare il fatidico sì è stata la principessa Carolina de Borbon Parma, 38 anni, figlia di Irene, sorella minore di Beatrice d'Olanda, discendente diretta della casa Orange Nassau. Lo sposo, Albert Brenninkmeijer, anche lui 38 anni, non è nobile ma è erede e manager della catena francese dei grandi magazzini C&A, uno degli uomini più ricchi d'Europa. Tra gli invitati la Regina Beatrice. E' stata la sposa a scegliere Firenze per il suo giorno più importante, e in particolare la Basilica di San Miniato alla quale era molto legato anche il padre, morto qualche anno fa, principe Carlos Hugo de Borbón Parma.

La sposa è arrivata poco dopo le 12.30 alla chiesa indossando un abito disegnato dal couturier olandese Addy van den Krommenacker, con un bustino in pizzo e una gonna formata da strati di chiffon di seta e organza con applique di pizzo. E il pizzo utilizzato è quello dell'abito della madre che nel 1964 andò in sposa al principe Carlos Hugo de Borbón Parma. La messa, in inglese con letture e preghiere in spagnolo, olandese e francese, è stata celebrata da padre Gregory Brenninkmeijer, zio dello sposo, insieme a don Dominic Milroy dell'ordine dei Benedettini e al priore di San Miniato don Bernardo Gianni. Dopo la cerimonia il ricevimento 'reale' nei giardini del Loft di piazza del Carmine con cocktail del Galateo che si occuperà anche della cena di questa sera a Villa Collazzi. In realtà i festeggiamenti, iniziati ieri sera con una cena nei Giardini di Palazzo Corsini curata da Il Cibreo, termineranno domani con una colazione nei giardini di Villa Triboli all'Impruneta (Firenze).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA