Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Siria: oltre 39 mila morti in 20 mesi

Un soldato israeliano è rimasto ferito stamani da colpi di arma da fuoco sparati dal territorio siriano

15 novembre, 18:28
Bombe a Damasco
Bombe a Damasco
Siria: oltre 39 mila morti in 20 mesi

La guerra civile in Siria ha fatto 39.112 morti in 20 mesi. Lo ha riferito l'Osservatorio siriano dei diritti dell'uomo, ong degli insorti con base in Gran Bretagna. Almeno 27.410 civili sono morti dal 15 marzo 2011 (la ong considera civili anche quelli che hanno preso le armi contro il regime). I soldati uccisi sono 9.800, i disertori 1.359. Altri 543 morti non sono stati identificati. Il bilancio secondo la ong non comprende le persone sparite in detenzione o uccise dalle milizie pro-regime.

Il governo francese porra' sul tavolo dei partner europei la questione di un'abolizione dell'embargo sulle ''armi difensive'' alla Siria per aiutare l'opposizione nel Paese. Lo ha detto oggi alla radio Rtl il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius. ''Al momento c'e' un embargo, quindi non vengono inviate armi da parte europea - ha detto il ministro -. La domanda puo' essere posta, senza dubbio va posta per le armi difensive''. Questo ''e' qualcosa che possiamo fare solo in coordinamento con gli europei. La questione sara' sollevata poiche' la coalizione (dell'opposizione) ce lo ha chiesto '', ha proseguito. ''la posizione della Francia - ha ricordato - e' che non bisogna militarizzare il conflitto, ma e' ovviamente inaccettabile che ci siano aree liberate che vengono bombardate dagli aerei di Bashar (Assad)''.

Un soldato israeliano è rimasto ferito stamani da colpi di arma da fuoco sparati dal territorio siriano durante scontri tra forze lealiste e ribelli. Lo riferisce la tv panaraba saudita al Arabiya senza fornire ulteriori dettagli. I ribelli siriani anti-regime affermano stamani di aver preso il controllo degli ''edifici governativi'' nella citta' settentrionale di Raqqa e di aver fatto prigionieri circa 30 soldati lealisti. Lo riferiscono gli attivisti del capoluogo della regione confinante con la Turchia. Le informazioni non possono essere verificate in maniera indipendente sul terreno.

E' di almeno 40 uccisi il bilancio giornaliero provvisorio delle violenze in Siria. Tra le vittime figurano anche tre bambini e una donna. Lo riferiscono i Comitati di coordinamento degli attivisti locali, secondo cui la regione di Damasco e' la piu' colpita con 16 uccisi. Altre vittime si contano nelle regioni di Aleppo, Raqqa, Daraa, Homs, Dayr az Zor, Latakia e Idlib. I media ufficiali non forniscono indicazioni di vittime e le informazioni non possono essere verificate in maniera indipendente sul terreno. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni