Covid: Marsilio, sì a coprifuoco alle 23. Perplesso su pass

'Problema molto complesso che tocca diritti costituzionali'

(ANSA) - PESCARA, 20 APR - "Penso che sia assolutamente ragionevole, se consente di cenare all'aperto la sera, soprattutto nel sud dove ci si avvicina a giornate in cui il sole e la luce arrivano fino a tardi, rientra nella normalità".
    Lo dice a Start, su SkyTg24, a proposito dell'ipotesi di 'coprifuoco' alle 23, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, il quale si definisce invece "perplesso" sul pass vaccinale.
    "Alle 13.30 - spiega il governatore - il presidente Fedriga ha convocato una pre-riunione, per arrivare alle 17, quando ci confronteremo con il Governo, con una posizione unitaria.
    Novanta volte su cento le Regioni sono state capaci di trovare posizioni unitarie nei confronti di qualunque governo, a prescindere dalle colorazioni politiche".
    Per quanto riguarda il pass vaccinale Marsilio sottolinea che "la proposta è stata fatta ed è inevitabile che si discuta su come applicarla. Sono un po' perplesso sull'inventare un nuovo documento o un nuovo certificato e nuova burocrazia - osserva il presidente - Penso che una persona vaccinata o che si è fatta il tampone entro le 48 ore ha già un certificato che lo testimonia e sarebbe sufficiente esibirlo. Bisogna solo decidere se limitare la libertà delle persone non ancora vaccinate, o che non possono o vogliono farlo, rispetto alla generalità della popolazione. È un problema molto complesso - conclude - che tocca anche i diritti costituzionali". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie