Parlamento Ue chiede un'azione regionale più forte sul clima

Più fondi per le regioni ultraperiferiche e le piccole isole

Redazione ANSA BRUXELLES

(ANSA) - BRUXELLES, 26 MAR - Contro il cambiamento climatico, i parlamentari europei chiedono una maggiore cooperazione tra le Regioni e un maggiore sostegno ai territori ultraperiferici e alle isole. Per l'eurodeputato croato Tonino Picula (Pes), relatore del rapporto adottato con 572 voti favorevoli, 79 contrari e 37 astensioni, "il cambiamento climatico non è solamente una questione di ambiente. È anche una questione di cambiamento economico-sociale e le regioni europee possono dare un grande contributo per combatterlo". Gli eurodeputati chiedono piani regionali incentrati su prevenzione dei rischi e transizione energetica, il monitoraggio dei progressi locali da parte della Commissione e più fondi destinati all'adattamento e all'innovazione nelle regioni ultraperiferiche e nelle piccole isole. Con un bilancio approvato di oltre 330 miliardi di euro per il 2021-2027, la politica di coesione può svolgere un "ruolo cruciale" nell'aiutare l'Ue a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, ha detto Picula, sottolineando come i potenziali benefici includono più "posti di lavoro, una migliore qualità della vita e città più verdi". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA