Di Maio, crisi alimentare minaccia stabilità Mediterraneo

Cooperazione rafforzata è chiave per vincere sfide

21 giugno, 14:12

ROMA - "Il crimine organizzato e le sue ramificazioni richiedono una cooperazione rafforzata, come molte altre sfide che attraversano la nostra regione, soprattutto nell'attuale complesso scenario internazionale. Le tensioni sui mercati dell'energia e dei beni essenziali, l'aggravarsi dell'insicurezza alimentare che il conflitto in Ucraina sta generando su scala globale, costituiscono un'ulteriore minaccia, anzitutto per la stabilità e lo sviluppo dell'area mediterranea, che siamo chiamati ad affrontare insieme". Lo afferma il ministro degli esteri Luigi Di Maio intervenendo all''assemblea parlamentare del Mediterraneo sulla "Convenzione Di Palermo: il futuro della lotta alla criminalita' organizzata transnazionale".

"In questo spirito - sostiene il ministro - l'iniziativa odierna si salda idealmente con il Dialogo Mediterraneo sulla sicurezza alimentare che abbiamo organizzato alla Farnesina lo scorso 8 giugno, in collaborazione con la Fao, per avviare con i paesi più vulnerabili agli attuali rischi di crisi alimentare una riflessione sulle misure e sulle soluzioni più adeguate da adottare. Anche oggi, a Napoli, sono riuniti rappresentanti di parlamenti, governi, organizzazioni internazionali, esperti, mondo accademico con lo stesso obiettivo. Solo lavorando insieme potremo infatti raggiungere risultati ancor più consistenti e decisivi nel contrasto al crimine organizzato, coltivando quei valori universali di dignità e giustizia che ci rendono sempre più uniti nella difesa dei diritti della persona e dello stato di diritto".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati