Cinema: 'For Sama' a Roma con Il Cinema in Piazza

Il 1 luglio serata con documentario e dibattito su migrazioni

30 giugno, 10:00

(ANSA) - ROMA, 30 GIU - Nell'ambito della rassegna "Il Cinema in Piazza", l'associazione Piccolo America, in collaborazione con il Centro Studi e la rivista Confronti, presenta la proiezione di For Sama di Waad al-Kateab e Edward Watts, film del 2019 candidato al premio Oscar come miglior documentario e vincitore ai BAFTA 2020 e agli European Film Awards 2019. La proiezione si terrà giovedì 1 luglio alle ore 21.15 in Piazza San Cosimato a Roma.

For Sama è "una video-lettera dolorosa e accurata, filmata dalla regista siriana Waad al-Kateab per raccontare a sua figlia Sama la sua vita ad Aleppo da ribelle, durante i cinque anni di rivolta siriana, dalle prime manifestazioni studentesche fino alla guerra civile. In questo enorme dramma collettivo, Sama si pone come testimone di resistenza e speranza", spiegano gli organizzatori della proiezione in una nota.

Per presentare il film, saranno presenti alla proiezione giovedì il regista Edward Watts (in collegamento), Veronica Alfonsi (Open Arms Italia), Annalisa Camilli (Internazionale), Marco Impagliazzo (presidente Sant'Egidio), Paolo Naso (coordinatore di Mediterranean Hope, programma migranti e rifugiati della FCEI), Alessandra Trotta (moderatora della Tavola Valdese) e Simone Del Curto (MSF). Durante la serata, moderata da Claudio Paravati (direttore di Confronti), si parlerà di ong, corridoi umanitari e migrazioni.

"Il cinema in piazza significa riappropriarsi di spazi, di momenti, e di contenuti. Collaborando con Confronti siamo contenti di aver aggiunto un ulteriore contributo alle nostre piazze", ha dichiarato Valerio Carocci. "Siamo molto felici di collaborare con i Ragazzi del Cinema America per l'edizione 2021 de Il Cinema in Piazza perché grazie a questa manifestazione, che ogni anno anima l'estate romana, i temi a cui teniamo raggiungono attraverso l'arte del cinema diversi quartieri della città", ha aggiunto Claudio Paravati.

"L'incontro del 1 luglio, promosso dagli amici e dalle amiche de Il Cinema in piazza e grazie al Centro studi e rivista Confronti, sarà l'occasione per discutere di migrazioni, corridoi umanitari e Ong", ha sottolineato Paolo Naso. "Siamo infatti pronti a realizzare i corridoi dalla Libia: un'emergenza umanitaria sempre più grande, urgente, di cui l'Europa non può non farsi carico. E allo stesso tempo continua il nostro supporto alle ONG che salvano vite in mare: perché finché non ci sarà un modo legale, sicuro e dignitoso per attraversare il Mediterraneo, la loro presenza è fondamentale", ha concluso.

L'ingresso alla manifestazione sarà consentito solo su prenotazione dal giorno stesso della proiezione, tramite registrazione su www.prenotaunposto.it/ilcinemainpiazza. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo