Ambiente: Wwf, assegnate a 4 startup i marchi 'Wild Tunisia'

Per migliorare sviluppo economico in aree protette

08 novembre, 10:35

(ANSA) - TUNISI, 08 NOV - Quattro startup di Jendouba, nel nordovest montagnoso tunisino, hanno ottenuto la certificazione 'Wild Tunisia' destinata a stabilire un sistema di marchi ecologici che certifichino lo sviluppo economico all'interno delle aree protette e delle riserve naturali della Tunisia.

Parlando a un evento di lancio tenutosi presso la Città della Scienza di Tunisi, l'esperta di labelling Wafa Ben Hamida ha detto che le quattro start-up sono Agromatica, specializzata nella produzione di miele di bosco a Fernana, Tunaroma a Jendouba e Novaroma ad Ain Drahem, specializzate nell'estrazione di oli essenziali e Dar El Ain che organizza escursioni a Melloula, Tabarka. Questo marchio di qualità ecologica, nel pieno rispetto dei principi di equità, sostenibilità e fiducia, è il risultato del progetto Wild Tunisia lanciato nel 2018 su iniziativa del World Wide Fund (Wwf) Nord Africa. Il progetto è stato finanziato con 180.000 euro dalla Fondazione Drosos, un'organizzazione benefica senza scopo di lucro con sede a Zurigo e mira a migliorare la gestione delle aree protette e dei siti naturali di alto valore ecologico in favore delle condizioni socio-economiche degli operatori.

Il marchio Wild Tunisia faciliterà la creazione di nuovi posti di lavoro verdi e innovativi dentro e intorno a queste aree grazie alla certificazione dei prodotti e dei servizi che vengono prodotti e forniti da giovani imprenditori nelle rispettive regioni. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo