Tunisia:Salesiani rafforzano presenza nel Paese

Congregazione ribadisce impegno a fianco dei giovani tunisini

23 marzo, 18:53

(ANSAmed) - TUNISI, 23 MAR - Proprio nei giorni in cui un attentato terroristico segnava la vita pubblica della Tunisia, la Congregazione salesiana ha ribadito il suo impegno ad essere presente a fianco dei giovani tunisini e a lavorare per la loro educazione. Così recita un comunicato dell'Agenzia info Salesiana in relazione alla prossima assunzione da parte della Comunità salesiana della guida del centro educativo ''École Secondaire Libre'' di Tunisi, finora diretto dai padri Marianisti.

Finora i Salesiani animano una sola opera in Tunisia, quella di Manouba, con una scuola e un oratorio-centro giovanile. Nel paese sono attive anche le Figlie di Maria Ausiliatrice, che dirigono una scuola nella capitale e un altro centro educativo a Menzel Bourguiba, a circa 60 km da Tunisi. A perfezionare il passaggio di consegne, nei giorni scorsi è volato a Tunisi don Giuseppe Ruta, Superiore dell'Ispettoria salesiana ''Italia-Sicilia'', da cui dipende la presenza salesiana in Tunisia che ha partecipato all'Assemblea Generale della Conferenza dei Superiori Maggiori e dei Delegati della Tunisia, che raduna tutti i Superiori e le Superiore delle Congregazioni presenti in terra tunisina. Presente all'assemblea anche mons.

Ilario Antoniazzi, arcivescovo di Tunisi, che ha manifestato tutta la sua stima per i religiosi e le religiose definendoli ''pionieri nella vigna del Signore'', dichiarandoli parte integrante della Chiesa - in alcune zone costituiscono l'unica presenza cristiana - e testimoni pronti a mostrare il volto buono e benevolo del Cristo nel contesto musulmano. (ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo