Migranti: Ong Tunisia, 338 hanno raggiunto l'Italia a marzo

Aumento record di partenze sventate nella regione di Sfax

09 aprile, 17:29

(ANSAmed) - TUNISI, 9 APR - Sono 338 i migranti tunisini che hanno raggiunto le coste italiane nel mese di marzo di quest'anno. Lo si legge in un rapporto dell''Osservatorio sociale tunisino (Ost), affiliato all'Ong Forum tunisino per i diritti economico sociali (Ftdes) sottolineando che nello stesso periodo del 2020 erano stati 60 e 85 nel 2019. Questi dati secondo il rapporto implicano un aumento degli arrivi dall'inizio dell'anno, nonostante le cattive condizioni metereologiche a marzo che ha consentito solo 13 giorni utili per le partenze.

Nel primo trimestre del 2021 il numero degli arrivi dalla Tunisia sulle coste italiane ha raggiunto i 1.082, di cui 113 minorenni, pari al 19,68% del totale dei migranti irregolari. Il primo trimestre del 2021 è stato caratterizzato dal record di numero di operazioni intercettate che hanno raggiunto quota 116, in crescita del 225% rispetto al 2020, si legge nel rapporto. Le partenze sventate nella regione di Sfax hanno raggiunto un tasso record nel marzo 2021 attestandosi al 52,2%. Il numero di migranti fermati ha raggiunto le 2.618 unità, con il 52,2% delle operazioni intercettate a Sfax. I migranti non tunisini rappresentano il 53,3% del totale dei fermati, contro il 46,6% dei cittadini tunisini. Il tasso di donne migranti fermate è del 22,9% a marzo 2021, il 2,8% sono minori non accompagnati. La forte presenza di donne, secondo l'Osservatorio, è dovuta alla massiccia partecipazione di donne subsahariane alle operazioni di migrazione irregolare a causa della loro precaria situazione in Tunisia. 69 migranti sono morti durante le varie traversate e altri 24 risultano dispersi, precisa ancora lo studio.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo