Morto giovane israeliano ferito in attacco in Cisgiordania

Ieri 16enne palestinese ucciso da esercito Israele presso Nablus

06 maggio, 10:15

(ANSAmed) - TEL AVIV, 06 MAG - E' morto in ospedale il giovane israeliano ferito gravemente domenica scorsa in un attacco a colpi di arma da fuoco sparati da un'auto palestinese ad una fermata di autobus all'incrocio di Tapuach in Cisgiordania.

Yehuda Guetta, 19 anni, era stato colpito insieme ad altri due israeliani dagli spari da un'auto poi dileguatisi. Durante la notte lo Shin Bet, Sicurezza interna di Israele, ha annunciato di aver arrestato, dopo una caccia durata giorni, Muntasir Shalabi, 44 anni, ritenuto responsabile dell'attentato.

L'uomo - che secondo lo Shin Bet è anche cittadino Usa - era da poco ritornato in Cisgiordania dagli Stati Uniti.

E ieri sera un ragazzo palestinese è stato ucciso nel nord della Cisgiordania da colpi sparati dall'esercito israeliano, riferisce il ministero palestinese della Salute. Saïd Youssef Muhammad Oudeh, 16 anni, "è morto per le gravi ferite causate da proiettili veri" dell'esercito israeliano nella località di Odla, vicino a Nablus, aggiunge il ministero. La Mezzaluna rossa palestinese ha confermato di aver recuperato le spoglie del ragazzo. Al momento l'esercito israeliano non ha commentato l'accaduto. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo