Tunisia: +150% di denunce per tratta esseri umani e stupro

Presto un programma di politiche pubbliche ad hoc

28 ottobre, 11:58

(ANSAmed) - TUNISI, 28 OTT - Le denunce per casi di tratta di esseri umani nel 2020 ha registrato un picco senza precedenti in Tunisia (+150%) rispetto al 2019, secondo la ministra tunisina per le Donne, la Famiglia e degli Anziani, Amel BelHaj Moussa, e quasi la metà di esse sono anche casi di stupro su minori.

Parlando alla presentazione del rapporto annuale dell'Autorità nazionale per la lotta alla tratta di persone (Inltp) Nel 2020 le denunce sono state 451 contro le 181 nel 2019. I casi di abusi sessuali su minori hanno rappresentato il 44,3% delle segnalazioni. La ministra ha parlato inoltre dello sfruttamento dei bambini nella criminalità organizzata, del lavoro forzato, degli abusi sessuali e dell'accattonaggio.

Gli abusi sessuali hanno registrato un aumento del 32% rispetto al 2019; analogamente, il tasso di tratta di bambini è aumentato, raggiungendo il 62,5%. Moussa ha ribadito l'impegno a combattere la tratta di esseri umani attraverso l'attuazione di diversi programmi e meccanismi. Un progetto di politica pubblica integrata per la protezione dell'infanzia dei bambini sarà presto sottoposto all'approvazione di un Consiglio dei ministri, in attesa della finalizzazione di un disegno di legge sulla protezione degli anziani, ha aggiunto. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo