Anp: giornalista Abu Akleh colpita da soldato Israele

Procuratore, morte reporter causata da ferita alla testa

26 maggio, 18:04

(ANSAmed) - TEL AVIV, 26 MAG - La giornalista di al-Jazeera Shireen Abu Akleh "è stata uccisa da un soldato dell'Occupazione mentre stava tentando di fuggire assieme ad altri giornalisti" durante gli scontri a Jenin in Cisgiordania dell'11 maggio scorso. Lo ha detto il Procuratore generale dell'Autorità nazionale palestinese Akhram al-Khatib, citato dall'agenzia di stampa Maan. "Il proiettile che ha ucciso la giornalista - ha proseguito, illustrando i risultati dell'indagine - conteneva un frammento di acciaio che ha perforato la sua protezione". Secondo il procuratore la giornalista è stata colpita alla testa.

Durante la conferenza stampa il procuratore generale al-Khatib ha spiegato che "le forze di Occupazione hanno sparato verso i giornalisti, inclusa Abu Akleh, senza alcun preavviso puntando direttamente al luogo dove si trovavano". Sempre secondo il procuratore - citato dalla Maan - "le forze di Occupazione di Israele avevano una chiara e diretta visione di dove si trovavano i giornalisti a Jenin, e tutti questi indossavano la pettorina con la dicitura 'Stampa'". Il procuratore ha quindi specificato che la causa della morte "è stata una ferita alla testa".(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati