Francia: caos aeroporti, file di ore, traffico auto in tilt

A Charles de Gaulle, un terminal irraggiungibile dalle auto

01 luglio, 16:05

(ANSAmed) - PARIGI, 01 LUG - Primo giorno di luglio e prime partenze in vacanza per i francesi, che in molti casi hanno visto l'atteso inizio delle ferie trasformarsi in un incubo: voli annullati, molti altri ritardati di ore, passeggeri che trascorrono la notte negli aeroporti ed enormi difficoltà anche soltanto per avvicinarsi ai terminal. Questa mattina, quello denominato E dell'aeroporto parigino di Roissy-Charles de Gaulle era irraggiungibile in auto e ai passeggeri veniva consigliato di dirigersi verso il parcheggio più lontano e attendere da lì la navetta.

La direzione generale dell'Aviazione civile (DGAC) aveva chiesto alle compagnie di annullare preventivamente il 17% dei voli in arrivo o in partenza dal principale aeroporto francese questa mattina per l'accumularsi di scioperi del personale di questi giorni. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la protesta dei pompieri, che ha comportato la chiusura di alcune piste fin da ieri.

Le proteste si susseguono senza sosta negli ultimi giorni, con il personale di terra, i controllori, gli agenti delle compagnie e i lavoratori degli aeroporti che lamentano orari massacranti e turni impossibili a causa di una ormai cronica mancanza di personale. Dopo i tagli draconiani operati quando i voli furono ridotti durante la pandemia, l'attività è ripresa ma il personale non è stato reintegrato, lamentano i sindacati. I rappresentanti dei lavoratori hanno messo in guardia gli utenti in vista di un'estate che, negli aeroporti, si annuncia difficile. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati