Israele, esame pallottola non rivela fonte sparo giornalista

Usa, reporter Al Jazeera uccisa probabilmente da soldati Israele

04 luglio, 16:58

TEL AVIV - Le condizioni "fisiche" della pallottola non consentono di "stabilire in maniera conclusiva l'origine dello sparo" che ha provocato la morte della giornalista palestinese Shireen Abu Akleh, uccisa l'11 maggio mentre documentava un'operazione dell'esercito israeliano in un campo profughi di Jenin, in Cisgiordania. Lo ha fatto sapere l'esercito israeliano al termine dell'indagine sul proiettile che i palestinesi hanno consegnato agli Usa.

Per il dipartimento di Stato Usa Shireen Abu Akleh è stata colpita probabilmente da posizioni israeliane ma non c'è alcun motivo di credere che la sua uccisione sia stata intenzionale.

Il dipartimento ha spiegato di non poter arrivare ad una "conclusione definitiva" sull'origine del proiettile che l'ha centrata l'11 maggio e che è stato consegnato a Washington dall'Autorità palestinese.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati