Spagna: proteste per la sanità si estendono oltre Madrid

Medici catalani indicono sciopero, manifestazioni in Andalusia

28 novembre, 14:02

(ANSAmed) - MADRID, 28 NOV - L'ondata di proteste per la situazione della sanità pubblica in alcune regioni della Spagna, con denunce di degradazione dei servizi e carenze di personale da parte di lavoratori del settore e pazienti, si sta estendendo ad altri territori del Paese dopo essere partita sostanzialmente da Madrid. Oggi, ad esempio, il principale sindacato dei medici catalani ha indetto uno sciopero generale per i prossimi 25 e 26 gennaio: l'invito a partecipare è rivolto a circa 25.000 persone. Parallelamente, proteste sono in corso anche in Andalusia: ieri si sono tenute manifestazioni in diverse città della regione, secondo media locali. Intanto, prosegue lo sciopero dei medici di base madrileni, in corso da una settimana.

In Spagna, la gestione della sanità pubblica è in mano alle regioni. A Madrid, dove due settimane fa sono scene in piazza in difesa della sanità pubblica circa 200.000 persone, e in Andalusia governa il Partito Popolare (centro-destra). In Catalogna c'è attualmente Esquerra Republicana, uno dei partiti indipendentisti succedutosi al potere in questo territorio negli ultimi anni.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati