Da Pompei a Petra, siti Unesco cercano turismo sostenibile

Tra temi Borsa Turismo Archeologico al via giovedì a Paestum

24 ottobre, 20:11

(ANSAmed) - NAPOLI, 24 OTT - I ministri della cultura di Serbia, Iraq e Bahrein per aprire un dialogo interculturale; un incontro sul turismo sostenibile con i dirigenti di importanti siti Unesco in Cambogia, Etiopia, Giordania, Italia e Perù; ma anche il punto sull'archeologia subacquea in Europa. E' sempre più di respiro internazionale la Borsa Mediterranea del Turismo Arhceologico, che parte giovedì nell'area archeologica di Paestum per la sua ventesima edizione. Anche quest'anno il programma è ricchissimo di incontri tecnici e di divulgazione, con i protagonisti del settore provenienti da tutto il mondo.

Tra i momenti più attesi della Borsa 2017 spicca il convegno "Il turismo sostenibile per lo sviluppo dei siti archeologici mondiali", a cura dell'Unwto, l'Organizzazione Mondiale del Turismo, che, in occasione dell'Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo dichiarato dall'ONU per il 2017, si occuperà in particolare dei siti Unesco, spesso messi a rischio dal sovraffollamento dei visitatori. Sul tema rifletteranno i responsabili di luoghi come Pompei, Petra, Aksum e Tiya, Angkor Wat. Nella prima giornata ci sarà anche un incontro sul tema "Il dialogo interculturale, valore universale delle identità e del patrimonio culturale", a cui parteciperanno tra gli altri Mai bint Mohammed Al-Khalifa, Presidente dell'Autorità per la Cultura e le Antichità del Bahrein, Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Taleb Rifai Segretario Generale Unwto, Fryad Rwandzi Ministro delle Antichità dell'Iraq e Vladan Vukosavljevic, ministro della Cultura e Informazione della Serbia.

Tra i temi che verranno presi in esame a Paestum anche il turismo subacqueo, che sta conoscendo un forte sviluppo anche in Campania, in luoghi meravigliosi come il Parco Archeologico sommerso di Baia. Ma tutto il Mediterraneo ha un patrimonio culturale sommerso di cui si parlerà in collaborazione con la Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana. L'apertura vera e propria della Borsa sarà riservata ai giovani, con 5.000 studenti delle scuole secondarie superiori che verranno accolti nel Tempio di Nettuno dal direttore del Museo del Bardo Moncef Ben Moussa, per un inconro sul valore del patrimonio culturale. Tra gli altri momenti della quattro giorni di Paestum anche una conferenza di sindaci di Comuni italiani che ospitano aree archeologiche, a cui interverrà anche il sottosegretario al turismo Dorina Bianchi. Venerdì sera sarà consegnato l'International Archaeological Discovery Award "Khaled al-Asaad" - intitolato al direttore dell'area archeologica e del museo di Palmira ucciso dall'Isis - alla scoperta archeologica più significativa del 2016. Il premio andrà a Peter Pfälzner, Coordinatore della missione archeologica e Direttore del Dipartimento di Archeologia del Vicino Oriente dell'Ianes, Institute Ancient Near Eastern Studies dell'Università di Tubinga in Germania, per una scoperta risalente all'Età del Bronzo nel nord dell'Iraq. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati